CONDIZIONI DI VENDITA

 

1. Vendita in caso di registrazione

Fermo restando la possibilità di avvalersi dei servizi del sito anche come utente ospite, quindi senza la preventiva registrazione, qualora gli utenti decidano di procede alla registrazione, nell'effettuare la stessa danno atto di aver preso visione dell'informativa sulla privacy dichiarando che i dati personali che inseriscono sono veritieri, corretti ed attuali, assumendosi ogni responsabilità in relazione alle informazioni fornite, ed impegnandosi a fornire le eventuali modificazioni successivamente intervenute.

L'utente è responsabile della custodia della password da lui registrata sul sito e da qualsiasi utilizzo improprio della stessa e risponde di ogni eventuale uso illecito o scorretto del sito, attuato con la propria password identificativa, anche se da lui non voluto o imputabile a terzi.

 

2. Accettazione delle condizioni generali di vendita

Il contratto di vendita stipulato online tra la società e l'utente si intende perfezionato nel momento in cui vi è l'accettazione del cliente alla proposta di vendita, momento coincidente con il pagamento integrale del prodotto selezionato nelle modalità consentite dal sito.

Il buon esito della procedura di vendita rimane condizionato all'effettiva disponibilità del prodotto in coincidenza con la ricezione del pagamento. Nel caso in cui il prodotto dovesse risultare non più disponibile presso i nostri magazzini e presso quello dei nostri fornitori, l'acquirente verrà tempestivamente informato per ricevere l'immediato ed integrale rimborso di quanto da lui corrisposto per il prodotto non più disponibile o, in alternativa se lo vorrà, un altro prodotto a sua scelta dal nostro campionario, operando le opportune compensazioni per le eventuali differenze, con le modalità descritte nella procedura di vendita. Gli eventuali rimborsi avverranno nelle medesime modalità di pagamento scelte dal utente al momento dell'acquisto.

Effettuando un ordine di acquisto, l'utente dichiara di aver preso visione delle condizioni di vendita accettandole e riconoscendole valide ed efficaci tra le parti. Ciascun utente porta a termine ogni procedura di acquisto in quanto la riconosce legittima avendone avuto completa informazione attraverso le pagine del sito che ha consultato ed ha acquisito su supporto duraturo e che ha, preventivamente integralmente accettato, unitamente alle condizioni generali di vendita e di pagamento.

Il cliente consumatore (persona fisica che non ha scopi professionali) una volta completato l'acquisto ed effettuato il pagamento, in osservanza di quanto disposto dal Codice del Consumo, dovrà conservare, salvandola o stampandola, copia delle presenti condizioni di vendita.

Un ordine completato con il pagamento non determina alcuna aspettativa in capo all'utente, sia consumatore che professionista, poiché la società avrà in ogni caso la facoltà di annullare l'ordine e rimborsare tutti gli importi al cliente nel caso in cui dovesse sopraggiungere l'indisponibilità anche temporanea del bene o del servizio richiesto, escludendo qualunque forma di indennizzo o risarcimento e/o responsabilità contrattuale o extracontrattuale per danni diretti o indiretti a persone e/o cose, provocati dall'annullamento anche parziale di un ordine.

 

3. Modalità di acquisto

L'utente potrà acquistare solo i prodotti presenti nel catalogo elettronico nel sito. In ogni caso l'immagine a corredo della scheda descrittiva di un prodotto può non essere perfettamente rappresentativa delle sue caratteristiche, ma per piccoli dettagli.

Tutte le informazioni di supporto all'acquisto sono da intendersi come semplice materiale informativo generico da non potersi ritenere impegnativo sulle reali caratteristiche di ciascun prodotto. La Società potrà non dare esecuzione agli ordini eventualmente pervenuti nel caso in cui riscontrasse  errori materiali nelle specifiche dei dati inseriti per il prodotto, purché riconoscibili (ai sensi dell'art. 1431 c.c.) e non imputabili all'attività della società (ad esempio generati da guasti tecnici o da cadute di linea) impegnandosi a fornire al Consumatore, nel più breve tempo possibile, l' informazione corretta, per le determinazioni del caso, limitatamente all'annullamento dell'ordine e dell'intera procedura di acquisto.

La corretta ricezione dell'ordine è confermata mediante una risposta via e-mail, inviata all'indirizzo di posta elettronica comunicato dal Cliente. Tale messaggio di conferma riporterà Data e Ora di esecuzione dell'ordine ed il Numero Ordine Cliente, da utilizzarsi in ogni ulteriore comunicazione.

Il messaggio riporterà tutti i dati inseriti dal Cliente che si impegna a verificarne la correttezza ed a comunicare tempestivamente alla società le eventuali correzioni da apportare, secondo le modalità descritte sopra.

La società evade gli ordini di acquisto dei prodotti proposti in vendita nei limiti delle quantità esistenti in magazzino. Pertanto l'esecuzione dell'ordine di acquisto è subordinata alla disponibilità a magazzino dei prodotti stessi al momento della ricezione del pagamento.

In ogni caso la Società si impegna a comunicare tempestivamente al Cliente eventuali imprevedibili esaurimenti di scorte dovuti ad eccesso di domanda o altre cause, provvedendo con tempestività a rimborsare l'importo corrisposto dall'acquirente per il prodotto risultato non più disponibile, salvo che il cliente non preferisca destinarlo  all'acquisto di altro prodotto dal catalogo, operando gli opportuni conguagli. La procedura di verifica delle disponibilità di magazzino, coinvolgendo anche soggetti terzi può incidere negativamente sui tempi di evasione degli ordini di acquisto che potranno essere differiti da un minimo di un giorno ad un massimo di 15 gg., rispetto alla tempistica indicata al momento della vendita, durante i quali la società venditrice provvederà ad informare il cliente sull'evoluzione della procedura.                             

Gli ordini di acquisto vengono evasi nei termini indicativi riportati nelle proposte di vendita ed, in ogni caso, nei termini di legge salva sempre la possibilità di sciogliere le parti dalle rispettive obbligazioni per indisponibilità anche temporanea del bene o servizio richiesti. La mancata esecuzione dell'ordine di acquisto nei termini di legge, potrà determinare a favore del cliente esclusivamente il diritto di annullare l'ordine e di percepire il rimborso di tutte le somme corrisposte per l'acquisto.

 

 Facoltà di cancellazione degli ordini da parte della società:

Successivamente al perfezionamento dell'acquisto da parte del Cliente, la società si riserva la possibilità di annullare un ordine o un articolo dell'ordine se si verifica anche una delle seguenti circostanze:

-articoli che vengono segnalati come fuori catalogo dalle case di distribuzione;

-articoli che per problemi non possono essere consegnati dai fornitori;

-frode di carte di credito;

In tutti questi casi la società provvederà unilateralmente alla cancellazione dell'ordine ed alla restituzione delle somme corrisposte per l'acquisto.

 

Spedizione e costi

La merce sarà spedita all'indirizzo indicato dal cliente in fase di registrazione e/o al momento dell'acquisto in caso di acquisto senza registrazione, sarà comunque facoltà del cliente in fase di acquisto indirizzo di spedizione differente.

L'avvenuta spedizione verrà comunicata al cliente tramite email. La merce verrà spedita con corriere GLS il quale non effettua consegne in orari richiesti dal cliente.

La merce viaggia con imballo realizzato direttamente dal produttore inserite  in scatole di cartone o avvolte in materiale antiurto opportunamente sigillato  con nastro adesivo con marchio della società con funzione di sigillo di garanzia.  

In nessun caso vengono utilizzati altri materiali di chiusura.

Eventuali ritardi nell'evasione dell'ordine o nella consegna della merce ordinata non comportano responsabilità della società.

Per l'emissione della fattura, fanno fede le informazioni fornite dal Cliente all'atto dell'ordine. Nessuna variazione in fattura sarà possibile, dopo l'emissione della stessa.

Le spese di spedizione sono a carico del Cliente e sono evidenziate esplicitamente al momento dell'effettuazione dell'ordine.

I costi di spedizione variano in base al peso della merce acquistata, in ogni caso il costo sarà quantificato al momento del pagamento.

La spedizione sarà effettuata entro 5 giorni dal momento in cui il pagamento sarà effettuato, con possibilità di essere differita per esigenze di magazzino da un minimo di un giorno ad un massimo di 15 gg., durante i quali la società venditrice provvederà ad informare il cliente sull'evoluzione della procedura.                             

I tempi di consegna saranno indicati nell'annuncio di vendita. In caso di ritardo imputabile alla società e/o ai fornitori oltre di tempi contrattualmente previsti lo staff della società provvederà ad informare il cliente il quale potrà accettare il nuovo termine proposto o disdire l'ordine con restituzione di quanto versato, senza ulteriori oneri a carico della società.

Tempi di consegna

L'ordine verrà evaso entro le 24 ore e spedito secondo le tempistiche del corriere in 24/48 ore a seguito dell'evasione se il prodotto risulta disponibile in magazino presso la sede di Artistica lampadari s.r.l, differentemente l'ordine verrà evaso sempre entro le 24 ore ma i tempi di spedizione saranno superiori a 15gg se il prodotto non risultasse presente a magazzino. I tempi potrebbero aumentare se il prodotto non fosse presente nei magazzini del produttore.

 

INFO PAGAMENTI

Il cliente è tenuto a comunicare tempestivamente l'avvenuto pagamento ed i dati necessari per indentificare lo stesso. La Società evade gli ordini nel minor tempo possibile, con esclusione dal computo dei giorni di sabato e domenica, decorrenti dal giorno successivo alla verifica contabile dell'accredito, in tal caso il cliente per poter avere l'immediata evasione dell'ordine dovrà prontamente inviare una e-mail con l'indicazione del numero di ordine, ed il numero di transazione.

La mancata conferma dell'avvenuto pagamento con le modalità sopra specificate, per motivi non imputabili all'organizzazione della società potrà comportare dei ritardi nell'evasione dell'ordine.

 

Modalità di pagamento:

PayPall;
Contrassegno;
Pago On line con carta;
Bonifico Bancario;

Modalità d'acquisto:

La società si occupa di vendita di prodotti afferenti il campo dell'illuminazione e dei complementi d'arredo.

Tutti i prezzi presenti nel sito sono da intendersi prezzi al pubblico e, quindi, comprensivi di iva.
Illuminoshop.com si riserva il diritto di modificare i prezzi in ogni momento, senza alcun preavviso. Gli acquisti dei prodotti, disponibili così come illustrati e descritti on line nelle relative schede descrittive e tecniche, è effettuato dal Cliente al prezzo ivi indicato, da confermare al momento dell'inoltro della conferma d'ordine, oltre alle spese di trasporto come già specificate e come visualizzate all'atto dell'acquisto. Prima della conferma dell'acquisto all'utente verrà riepilogato il costo unitario di ogni prodotto prescelto, il costo totale in caso di acquisto di più prodotti e le relative spese di trasporto. Confermando l'acquisto, a completamento della transazione, l'utente riceverà un messaggio di posta elettronica contenente la data e l'Importo complessivo del proprio ordine ed il dettaglio dello stesso.

 

 

Ricevimento della merce

Successivamente alla spedizione della merce, il Cliente, anche al fine di evitare possibili problemi e/o contestazioni è onerato, al momento della ricezione del pacco, di controllare:

  1. Che il numero dei colli coincida con quelli indicai nella bolla si consegna del corriere.
  2. Che l'imballo del pacco sia integro, non danneggiato e/o alterato e che sia presente il nastro di sigillo della società.

Tali verifiche da parte del cliente sono finalizzate a permettere alla società di fornire l'assistenza necessaria, intervenendo direttamente anche presso il corriere, per la risoluzione di eventuali problemi.

Si rappresenta le anomalie riscontrate sui prodotti per problemi riconducibili al trasporto dovranno essere contestate al corriere o in alternativa il cliente dovrà rifiutare la consegna.

Il rispetto di queste semplici cautele ci consentirà di intervenire presso il corriere per la risoluzione dei problemi.

Qualunque contestazione, anche se effettuata nell'immediatezza al corriere, dovrà comunque pervenire alla società entro 8 giorni.

Eventuali segnalazioni effettuate oltre i termini utili non potranno essere prese in esame.

Il cliente si assume le responsabilità di quanto dichiara.

 

Giacenza

Nel caso in cui la prima consegna da parte del corriere, la stessa verrà riprogrammata dal corriere per il giorno successivo. Qualora nessuna delle due consegne dovessero andare a buon fine, il pacco verrà trattenuto in giacenza presso la sede del corriere. In tale caso qualora il cliente non ritiri entro 5 (cinque) giorni lavorativi i beni ordinati e presenti in giacenza presso i magazzini del corriere a causa della reiterata impossibilità di consegna al recapito indicato dal cliente al momento dell'ordine, lo stesso ordine verrà annullato e verranno addebitate al cliente le spese di spedizione e le spese di custodia. In caso di ritiro nei tre giorni di giacenza i costi della stessa saranno posti a carico del cliente che dovrà rimborsare quanto eventualmente anticipato dalla società.

Diritto di recesso

D. lgs n. 21 del 2014

La società (INDICARE TUTTI I DATI DELLA SOCIETÁ), ha recepito gli interventi normativi in favore ed a tutela dei consumatori introdotti con il D. lgs n. 21 del 21 febbraio 2014 emanato in attuazione della direttiva 2011/83/UE sui diritti dei consumatori.

Giurisdizione e Foro Competente

In caso di controversia la legislazione vigente è quella italiana e il foro competente è quello di Messina.

 

INFORMAZIONI AI CONSUMATORI 

Il Codice del Consumo (D.Lgs N. 206 del 2005) prevede che il soggetto che esercita professionalmente l'attività di vendita fornisca tutte le informazioni necessarie ai consumatori potenziali acquirenti al fine di consentire loro di effettuare i loro acquisti con la massima tranquillità. Destinatario di questa normativa è il consumatore, quindi la persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta. Registrando nell'ordine il numero di partita IVA l'acquisto viene riferito all'attività professionale o commerciale svolta ed il cliente viene qualificato “professionista”. Quindi è consumatore chi acquista senza registrare sull'ordine l'eventuale proprio numero di partita IVA.

Il consumatore dispone di un periodo di quattordici giorni per esercitare il diritto di recesso da un contratto a distanza o da un contratto negoziato fuori dei locali commerciali. Per il recesso non è necessario fornire alcuna motivazione e non si deve sostenere alcuna spesa ad esclusione dei costi supplementari per le spese di consegna del prodotto (previsti dall'articolo 56, comma 2, qualora il consumatore abbia scelto espressamente un tipo di consegna diversa dal tipo meno costoso di consegna offerto dal venditore), e quelli per la restituzione del prodotto alla società, previsti dall'articolo 57, costituiti dal costo diretto della restituzione dei beni al venditore, che dovrà essere effettuato con spedizione assicurata.

Il periodo di 14 giorni per esercitare il recesso dai contratti di vendita a distanza decorre dal momento della consegna del bene al destinatario, nel caso di beni multipli ordinati dal consumatore mediante un ordine e consegnati separatamente, per i quali il termine per comunicare la volontà di recedere dal contratto decorre dal giorno in cui il consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal consumatore, ha acquisito il possesso fisico dell'ultimo bene.

Prima della scadenza del termine di 14 giorni per potere esercitare il recesso il consumatore informa il venditore della sua decisione di volere esercitare il recesso mediante una qualsiasi dichiarazione esplicita della decisione di recedere dal contratto, è tuttavia possibile utilizzare il modulo allegato al codice del consumo.

Ricordiamo però che il recesso non è ammesso per quei beni per i quali il corrispettivo pagato dal consumatore non è superiore a 50 euro ed è escluso relativamente ai contratti indicati dall'art. 59 del Codice del Consumo tra i quali indichiamo:

  • la fornitura di beni confezionati su misura o chiaramente personalizzati (lettera c);
  • la fornitura di beni sigillati che non si prestano ad essere restituiti per motivi igienici o connessi alla protezione della salute e sono stati aperti dopo la consegna ( lettera e);
  • la fornitura di registrazioni audio o video sigillate o di software informatici sigillati che sono stati aperti dopo la consegna (lettera i);
  • la fornitura di giornali, periodici e riviste ad eccezione dei contratti di abbonamento per la fornitura di tali pubblicazioni (lettera l);
  • la fornitura di contenuto digitale mediante un supporto non materiale se l'esecuzione è iniziata con l'accordo espresso del consumatore e con la sua accettazione del fatto che in tal caso avrebbe perso il diritto di recesso (lettera o).

Per effetto del recesso la società rimborserà senza ritardo e comunque entro 14 giorni dalla restituzione del prodotto, previa verifica della sua integrità, i pagamenti ricevuti dal consumatore con le stesse modalità con le quali è stato effettuato il pagamento. Il costo per la restituzione dei beni sarà a carico del consumatore che provvederà con spedizione assicurata.

L'eventuale diminuzione del valore dei beni risultante da una manipolazione dei beni diversa da quella necessaria per stabilire la natura, le caratteristiche e il funzionamento dei beni verrà quantificata da un tecnico della società e trattenuta dal totale del rimborso.

 

Il diritto di recesso è pertanto sottoposto alle seguenti inderogabili condizioni:

  • Il diritto si applica al prodotto acquistato nella sua interezza. Non è quindi possibile esercitare il recesso solo su parte del prodotto acquistato (es.: accessori, software allegati, ecc...);
  • La società per riconoscere il diritto di recesso nei contratti a distanza intervenuti con i clienti consumatori, come previsto dal D.Lgsl. 206/2005, richiede che il bene venga restituito integro, nella confezione originale, completa in tutte le sue parti (compresi imballo ed eventuale documentazione e dotazione accessoria). Per limitare danneggiamenti alla confezione originale, si raccomanda di inserirla in una seconda scatola, che dovrà ben proteggere sia il prodotto che la sua confezione originale. Va evitata in tutti i casi l'apposizione di etichette o nastri adesivi direttamente sulla confezione originale del prodotto;
  • Il bene soggetto a esercizio del diritto di recesso deve riportare lo stesso numero di matricola presente in fattura di vendita. Qualora il bene dovesse riportare un numero di matricola diverso da quanto segnalato in fattura, il reso non verrà accettato e il prodotto rimarrà presso i nostri magazzini a disposizione del cliente e la richiesta di recesso sarà respinta;
  • Le spese per la restituzione del bene sono a carico del cliente;
  • La spedizione, fino all'attestato di avvenuto ricevimento nei nostri magazzini, è sotto la completa responsabilità del cliente;
  • I beni vanno restituiti al seguente indirizzo: km 7,800, s.s. 114 – 98131 Messina
  • In caso di danneggiamento del bene durante il trasporto la società darà comunicazione al Cliente dell'accaduto (entro 5 giorni lavorativi dal ricevimento del bene nei propri magazzini), per consentirgli di sporgere tempestivamente denuncia nei confronti del corriere da lui scelto e ottenere il rimborso del valore del bene (se assicurato); in questa eventualità, il prodotto sarà messo a disposizione del Cliente per la sua restituzione, contemporaneamente annullando la richiesta di recesso;
  • La società non risponde in nessun modo per danneggiamenti o furto/smarrimento di beni restituiti con spedizioni non assicurate;
  • Il bene soggetto a esercizio del diritto di recesso deve rientrare nei nostri magazzini entro 14gg solari dalla data di autorizzazione al rientro, dopo tale termine la spedizione sarà respinta e contemporaneamente annullata la richiesta di recesso
  • Nel caso di decadenza del diritto di recesso, la società provvederà a restituire al mittente il bene acquistato, addebitando allo stesso le spese di spedizione.

Fatte salve eventuali spese di ripristino per danni accertati all'imballo originale e/o alle confezioni interne (cellofan, scatole, ecc.), la società provvederà a rimborsare al cliente l'intero importo della merce resa, entro 14 giorni dal rientro della merce, utilizzando lo stesso sistema di pagamento del cliente.

 

 

Riferimenti Normativi

D.lgs 206 del 6/9/2005

Art. 52. Diritto di recesso

1. Fatte salve le eccezioni di cui agli articoli 47 e  59, il consumatore dispone di un periodo di quattordici giorni per recedere da un contratto a distanza o negoziato fuori dei locali commerciali senza dover fornire alcuna motivazione e senza dover sostenere costi diversi da quelli previsti all'articolo 56, comma 2, e all'articolo 57.

2. Fatto salvo l'articolo 53, il periodo di recesso di cui al comma 1 termina dopo quattordici giorni a partire:

a) nel caso dei contratti di servizi, dal giorno della conclusione del contratto;

b) nel caso di contratti di vendita, dal giorno in cui il consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal consumatore, acquisisce il possesso fisico dei beni o:

1) nel caso di beni multipli ordinati dal consumatore mediante un solo ordine e consegnati separatamente, dal giorno in cui il consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal consumatore, acquisisce il possesso fisico dell'ultimo bene;

2) nel caso di consegna di un bene costituito da lotti o pezzi multipli, dal giorno in cui il consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal consumatore, acquisisce il possesso fisico dell'ultimo lotto o pezzo; 3) nel caso di contratti per la consegna periodica di beni durante un determinato periodo di tempo, dal giorno in cui il consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal consumatore, acquisisce il possesso fisico del primo bene;

c) nel caso di contratti per la fornitura di acqua, gas o elettricita', quando non sono messi in vendita in un volume limitato o in quantita' determinata, di teleriscaldamento o di contenuto digitale non fornito su un supporto materiale, dal giorno della conclusione del contratto.

3. Le parti del contratto possono adempiere ai loro obblighi contrattuali durante il periodo di recesso. Tuttavia, nel caso di contratti negoziati fuori dei locali commerciali, il professionista non puo' accettare, a titolo di corrispettivo, effetti cambiari che abbiano una scadenza inferiore a quindici giorni dalla conclusione del contratto per i contratti di servizi o dall'acquisizione del possesso fisico dei beni per i contratti di vendita e non puo' presentarli allo sconto prima di tale termine.

 

Art. 47. Esclusioni

1. Le disposizioni delle Sezioni da I a IV del presente Capo non si applicano ai contratti:

a) per i servizi sociali, compresi gli alloggi popolari, l'assistenza all'infanzia e il sostegno alle famiglie e alle persone temporaneamente o permanentemente in stato di bisogno, ivi compresa l'assistenza a lungo termine;

b) di assistenza sanitaria, per i servizi prestati da professionisti sanitari a pazienti, al fine di valutare, mantenere o ristabilire il loro stato di salute, ivi compresa la prescrizione, la somministrazione e la fornitura di medicinali e dispositivi medici, sia essa fornita o meno attraverso le strutture di assistenza sanitaria;

c) di attivita' di azzardo che implicano una posta di valore pecuniario in giochi di fortuna, comprese le lotterie, i giochi d'azzardo nei casino' e le scommesse;

d) di servizi finanziari;

e) aventi ad oggetto la creazione di beni immobili o la costituzione o il trasferimento di diritti su beni immobili; f) per la costruzione di nuovi edifici, la trasformazione sostanziale di edifici esistenti e per la locazione di alloggi a scopo residenziale;

g) che rientrano nell'ambito di applicazione della disciplina concernente i viaggi, le vacanze ed i circuiti "tutto compreso", di cui agli articoli da 32 a 51 del decreto legislativo 23 maggio 2011, n. 79;

h) che rientrano nell'ambito di applicazione della disciplina concernente la tutela dei consumatori per quanto riguarda taluni aspetti dei contratti di multiproprieta', dei contratti relativi ai prodotti per le vacanze di lungo termine e dei contratti di rivendita e di scambio, di cui agli articoli da 69 a 81-bis del presente Codice;

i) stipulati con l'intervento di un pubblico ufficiale, tenuto per legge all'indipendenza e all'imparzialita', il quale deve garantire, fornendo un'informazione giuridica completa, che il consumatore concluda il contratto soltanto sulla base di una decisione giuridica ponderata e con conoscenza della sua rilevanza giuridica;

l) di fornitura di alimenti, bevande o altri beni destinati al consumo corrente nella famiglia e fisicamente forniti da un professionista in giri frequenti e regolari al domicilio, alla residenza o al posto di lavoro del consumatore;

m) di servizi di trasporto passeggeri, fatti salvi l'articolo 51, comma 2, e gli articoli 62 e 65;

n) conclusi tramite distributori automatici o locali commerciali automatizzati;

o) conclusi con operatori delle telecomunicazioni impiegando telefoni pubblici a pagamento per il loro utilizzo o conclusi per l'utilizzo di un solo collegamento tramite telefono, Internet o fax, stabilito dal consumatore.

2. Le disposizioni delle Sezioni da I a IV del presente Capo non si applicano ai contratti negoziati fuori dei locali commerciali in base ai quali il corrispettivo che il consumatore deve pagare non e' superiore a 50 euro. Tuttavia, si applicano le disposizioni del presente Capo nel caso di piu' contratti stipulati contestualmente tra le medesime parti, qualora l'entita' del corrispettivo globale che il consumatore deve pagare, indipendentemente dall'importo dei singoli contratti, superi l'importo di 50 euro.

 

 

Art. 53. Non adempimento dell'obbligo d'informazione sul diritto di recesso

1. Se in violazione dell'articolo 49, comma 1, lettera h), il professionista non fornisce al consumatore le informazioni sul diritto di recesso, il periodo di recesso termina dodici mesi dopo la fine del periodo di recesso iniziale, come determinato a norma dell'articolo 52, comma 2.

2. Se il professionista fornisce al consumatore le informazioni di cui al comma 1 entro dodici mesi dalla data di cui all'articolo 52, comma 2, il periodo di recesso termina quattordici giorni dopo il giorno in cui il consumatore riceve le informazioni.

 

Art. 54. Esercizio del diritto di recesso

1. Prima della scadenza del periodo di recesso, il consumatore informa il professionista della sua decisione di esercitare il diritto di recesso dal contratto. A tal fine il consumatore puo':

a) utilizzare il modulo tipo di recesso di cui all'allegato I, parte B; oppure

b) presentare una qualsiasi altra dichiarazione esplicita della sua decisione di recedere dal contratto.

2. Il consumatore ha esercitato il proprio diritto di recesso entro il periodo di recesso di cui all'articolo 52, comma 2, e all'articolo 53 se la comunicazione relativa all'esercizio del diritto di recesso e' inviata dal consumatore prima della scadenza del periodo di recesso.

3. Il professionista, oltre alle possibilita' di cui al comma 1, puo' offrire al consumatore l'opzione di compilare e inviare elettronicamente il modulo di recesso tipo riportato all'allegato I, parte B, o una qualsiasi altra dichiarazione esplicita sul sito web del professionista. In tali casi il professionista comunica

4. L'onere della prova relativa all'esercizio del diritto di recesso conformemente al presente articolo incombe sul consumatore.

 

Art. 55. Effetti del recesso

1. L'esercizio del diritto di recesso pone termine agli obblighi delle parti:

a) di eseguire il contratto a distanza o negoziato fuori dei locali commerciali; oppure

b) di concludere un contratto a distanza o negoziato fuori dei locali commerciali nei casi in cui un'offerta sia stata fatta dal consumatore.

 

Art. 56. Obblighi del professionista nel caso di recesso

1. Il professionista rimborsa tutti i pagamenti ricevuti dal consumatore, eventualmente comprensivi delle spese di consegna, senza indebito ritardo e comunque entro quattordici giorni dal giorno in cui e' informato della decisione del consumatore di recedere dal contratto ai sensi dell'articolo 54. Il professionista esegue il rimborso di cui al primo periodo utilizzando lo stesso mezzo di pagamento usato dal consumatore per la transazione iniziale, salvo che il consumatore abbia espressamente convenuto altrimenti e a condizione che questi non debba sostenere alcun costo quale conseguenza del rimborso. Nell'ipotesi in cui il pagamento sia stato effettuato per mezzo di effetti cambiari, qualora questi non siano stati ancora presentati all'incasso, deve procedersi alla loro restituzione. E' nulla qualsiasi clausola che preveda limitazioni al rimborso nei confronti del consumatore delle somme versate in conseguenza dell'esercizio del diritto di recesso.

2. Fatto salvo il comma 1, il professionista non e' tenuto a rimborsare i costi supplementari, qualora il consumatore abbia scelto espressamente un tipo di consegna diversa dal tipo meno costoso di consegna offerto dal professionista.

3. Salvo che il professionista abbia offerto di ritirare egli stesso i beni, con riguardo ai contratti di vendita, il professionista puo' trattenere il rimborso finche' non abbia ricevuto i beni oppure finche' il consumatore non abbia dimostrato di aver rispedito i beni, a seconda di quale situazione si verifichi per prima.

 

Art. 57. Obblighi del consumatore nel caso di recesso

1. A meno che il professionista abbia offerto di ritirare egli stesso i beni, il consumatore restituisce i beni o li consegna al professionista o a un terzo autorizzato dal professionista a ricevere i beni, senza indebito ritardo e in ogni caso entro quattordici giorni dalla data in cui ha comunicato al professionista la sua decisione di recedere dal contratto ai sensi dell'articolo 54. Il termine e' rispettato se il consumatore rispedisce i beni prima della scadenza del periodo di quattordici giorni. Il consumatore sostiene solo il costo diretto della restituzione dei beni, purche' il professionista non abbia concordato di sostenerlo o abbia omesso di informare il consumatore che tale costo e' a carico del consumatore.

Nel caso di contratti negoziati fuori dei locali commerciali in cui i beni sono stati consegnati al domicilio del consumatore al momento della conclusione del contratto, il professionista ritira i beni a sue spese qualora i beni, per loro natura, non possano essere normalmente restituiti a mezzo posta.

2. Il consumatore e' responsabile unicamente della diminuzione del valore dei beni risultante da una manipolazione dei beni diversa da quella necessaria per stabilire la natura, le caratteristiche e il funzionamento dei beni. Il consumatore non e' in alcun caso responsabile per la diminuzione del valore dei beni se il professionista ha omesso di informare il consumatore del suo diritto di recesso a norma dell'articolo 49, comma 1, lettera h).

3. Qualora un consumatore eserciti il diritto di recesso dopo aver presentato una richiesta in conformita' dell'articolo 50, comma 3, o dell'articolo 51, comma 8, il consumatore versa al professionista un importo proporzionale a quanto e' stato fornito fino al momento in cui il consumatore ha informato il professionista dell'esercizio del diritto di recesso, rispetto a tutte le prestazioni previste dal contratto. L'importo proporzionale che il consumatore deve pagare al professionista e' calcolato sulla base del prezzo totale concordato nel contratto. Se detto prezzo totale e' eccessivo, l'importo proporzionale e' calcolato sulla base del valore di mercato di quanto e' stato fornito.

4. Il consumatore non sostiene alcun costo per:

a) la prestazione di servizi o la fornitura di acqua, gas o elettricita', quando non sono messi in vendita in un volume limitato o in quantita' determinata, o di teleriscaldamento, in tutto o in parte, durante il periodo di recesso quando:

1) il professionista ha omesso di fornire informazioni in conformita' all'articolo 49, comma 1, lettere h) ed l); oppure

2) il consumatore non ha espressamente chiesto che la prestazione iniziasse durante il periodo di recesso in conformita' all'articolo 50, comma 3, e dell'articolo 51, comma 8; oppure

b) la fornitura, in tutto o in parte, del contenuto digitale che non e' fornito su un supporto materiale quando: 1) il consumatore non ha dato il suo previo consenso espresso circa l'inizio della prestazione prima della fine del periodo di quattordici giorni di cui all'articolo 52;

2) il consumatore non ha riconosciuto di perdere il diritto di recesso quando ha espresso il suo consenso; oppure

3) il professionista ha omesso di fornire la conferma conformemente all'articolo 50, comma 2, o all'articolo 51, comma 7.

5. Fatto salvo quanto previsto nell'articolo 56, comma 2, e nel presente articolo, l'esercizio del diritto di recesso non comporta alcuna responsabilita' per il consumatore.

 

Art. 58. Effetti dell'esercizio del diritto di recesso sui contratti accessori

  1. Fatto salvo quanto previsto dal decreto legislativo 13 agosto 2010, n. 141, e successive modificazioni, in materia di contratti di credito ai consumatori, se il consumatore esercita il suo diritto di recesso da un contratto a distanza o concluso fuori dei locali commerciali a norma degli articoli da 52 a 57, eventuali contratti accessori sono risolti di diritto, senza costi per il consumatore, ad eccezione di quelli previsti dall'articolo 56, comma 2, e dall'articolo 57.
  2.  

Art. 59. Eccezioni al diritto di recesso

1. Il diritto di recesso di cui agli articoli da 52 a 58 per i contratti a distanza e i contratti negoziati fuori dei locali commerciali e' escluso relativamente a:

a) i contratti di servizi dopo la completa prestazione del servizio se l'esecuzione e' iniziata con l'accordo espresso del consumatore e con l'accettazione della perdita del diritto di recesso a seguito della piena esecuzione del contratto da parte del professionista;

b) la fornitura di beni o servizi il cui prezzo e' legato a fluttuazioni nel mercato finanziario che il professionista non e' in grado di controllare e che possono verificarsi durante il periodo di recesso;

c) la fornitura di beni confezionati su misura o chiaramente personalizzati;

d) la fornitura di beni che rischiano di deteriorarsi o scadere rapidamente;

e) la fornitura di beni sigillati che non si prestano ad essere restituiti per motivi igienici o connessi alla protezione della salute e sono stati aperti dopo la consegna;

f) la fornitura di beni che, dopo la consegna, risultano, per loro natura, inscindibilmente mescolati con altri beni;

g) la fornitura di bevande alcoliche, il cui prezzo sia stato concordato al momento della conclusione del contratto di vendita, la cui consegna possa avvenire solo dopo trenta giorni e il cui valore effettivo dipenda da fluttuazioni sul mercato che non possono essere controllate dal professionista;

h) i contratti in cui il consumatore ha specificamente richiesto una visita da parte del professionista ai fini dell'effettuazione di lavori urgenti di riparazione o manutenzione. Se, in occasione di tale visita, il professionista fornisce servizi oltre a quelli specificamente richiesti dal consumatore o beni diversi dai pezzi di ricambio necessari per effettuare la manutenzione o le riparazioni, il diritto di recesso si applica a tali servizi o beni supplementari;

i) la fornitura di registrazioni audio o video sigillate o di software informatici sigillati che sono stati aperti dopo la consegna;

l) la fornitura di giornali, periodici e riviste ad eccezione dei contratti di abbonamento per la fornitura di tali pubblicazioni;

m) i contratti conclusi in occasione di un'asta pubblica;

n) la fornitura di alloggi per fini non residenziali, il trasporto di beni, i servizi di noleggio di autovetture, i servizi di catering o i servizi riguardanti le attivita' del tempo libero qualora il contratto preveda una data o un periodo di esecuzione specifici;

o) la fornitura di contenuto digitale mediante un supporto non materiale se l'esecuzione e' iniziata con l'accordo espresso del consumatore e con la sua accettazione del fatto che in tal caso avrebbe perso il diritto di recesso.

 

Garanzia

Tutti i prodotti commercializzati dalla Società sono coperti dalla garanzia convenzionale del produttore e, nei confronti dei clienti qualificabili “consumatore”, dalla garanzia di 24 mesi per i difetti di conformità, ai sensi del DLgs n. 24/02. Per fruire dell'assistenza in garanzia, il Cliente dovrà conservare lo scontrino fiscale (o DDT o Fattura) che riceverà insieme ai beni acquistati.

La garanzia convenzionale del produttore viene fornita secondo le modalità illustrate nella documentazione presente all'interno della confezione del prodotto.

La garanzia di 24 mesi riservata ai “consumatori” dalla normativa sul consumo afferisce ai prodotti che presentino un difetto di conformità, purché siano stati utilizzati correttamente, nel rispetto delle loro destinazioni d'uso e di quanto previsto nella documentazione tecnica allegata alla confezione originaria. Tale garanzia, in ossequio al Dlgs. N. 24/92, è riservata ai soggetti qualificabili Consumatori (persona fisica che acquista la merce per scopi non riferibili alla propria attività professionale, ovvero effettua l'acquisto senza indicare nel modulo d'ordine un riferimento di Partita IVA).

In caso di difetto di conformità, la società provvede, senza spese per il Cliente, al ripristino della conformità del prodotto mediante riparazione/sostituzione o alla riduzione del prezzo, fino alla risoluzione del contratto.

Nei casi in cui l'applicazione delle garanzie preveda la restituzione del prodotto, il bene dovrà essere restituito dal Cliente nella confezione originale, completa in tutte le sue parti (compresi imballo ed eventuale documentazione e dotazione accessoria: manuali, ecc...); per limitare danneggiamenti alla confezione originale, si raccomanda, quando possibile, di inserirla in una seconda scatola; va evitata in tutti i casi l'apposizione di etichette o nastri adesivi direttamente sulla confezione originale del prodotto.

 

Privacy

I dati personali richiesti in fase di inoltro dell'ordine sono raccolti dalla Società e trattati su supporti informatici, al fine di soddisfare le obbligazioni nascenti dal contratto concluso con il Cliente e non verranno in nessun caso e a nessun titolo ceduti a terzi.

La società garantisce ai propri clienti il rispetto della normativa in materia di trattamento dei dati personali, disciplinata dal codice della privacy di cui al DLgs. N. 196 del 30.06.03.

Titolare del trattamento dati è Artistica Lampadari S.r.l nella figura del Rappresentante Legale.

Al cliente, il quale dichiara di aver ricevuto l'informativa ai sensi dell'art. 13 e sui diritti allo stesso spettanti, ai sensi dell'art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003, ha il diritto di accedere ai propri dati secondo le modalità ivi previste.

Le comunicazioni Marketing verranno inviate solo dietro esplicito consenso del Cliente rilasciato unitamente all'autorizzazione al trattamento ed all'invio nel modulo di registrazione online e potrà in ogni momento esserne richiesta la disdetta.